Intervista ad Arianna Comandini, presidente di A.S.D. New Dance Studio


Intervista di Lidia Bendandi di Diogene
Se doveste presentarvi chi siete e di cosa vi occupate?
Siamo A.S.D. NEW DANCE STUDIO , una piccola realtà con una sala corsi, due spogliatoi allievi più uno tecnico, una reception. Ci occupiamo di corsi dal Pilates, Olistic Workout di cui siamo centro ufficiale, Posturale, Fitness Musicale in genere con corsi pre coreografati bellissimi e coinvolgenti come Movida Fitness Country Fitness dove siamo referenti per l’Emilia Romagna e molto altro relativo alla tonificazioni GAG (gambe addominali e glutei, Total Body Workout, Metabolic Traninig, Circuiti Funzionali, Step Coreografico, corsi Precoreografati Young per i più piccoli ed abbiamo anche una piccola squadra agonistica di Danza Sportiva che gareggia per la FIDS Federazione Italiana Danze Sportive CONI, insomma offriamo un planning veramente invitante per la variabilità e la scelta di lezioni davvero adatte ad un pubblico dai 5 ai 99 anni in varie fasce orarie. Prima di questo periodo di emergenza l’utenza da noi era libera e ognuno poteva partecipare a tutte le lezioni che desiderava. Poi abbiamo adattato ovviamente in base alle regole anti contagio e ridotto sensibilmente gli ingressi in sala servendoci anche di un app prenotazioni, ed ora per questa ulteriore chiusura forzata ci siamo attivati online sperando di poter rientrare presto in sede.
diogene
Come avete organizzato l’attività dopo l’ultimo DPCM?
Ci siamo organizzati con le lezioni online su zoom prenotabili direttamente tramite l’App di cui ci serviamo anche per le prenotazioni in palestra da quando ci sono state imposte le regole del distanziamento e di conseguenza gli ingressi contingentati.
Quali servizi offrite ora?
Ai nostri tesserati cerchiamo come già precisato di garantire un servizio di lezioni online su zoom che permetta loro di potersi allenare anche da casa, garantendo tutte le fasce orarie in cui erano abituati ad allenarsi in palestra.
Avete creato nuove iniziative per venire incontro alle esigenze del periodo?
Abbiamo cercato e continuiamo a farlo, di non abbandonare mai i nostri tesserati, siamo una realtà familiare e riteniamo di doverci essere sempre e nonostante tutte le difficoltà di questo periodo di emergenza sanitaria, che ormai si protrae da tempo. Notiamo sempre di più che le persone hanno bisogno di contatto, di attenzione, di presenze, al di là del fatto che l’attività fisica da sempre ci aiuta a prevenire patologie ed anche la nostra mente a non deprimersi. Altre nuove iniziative direi che visto il periodo difficile al momento non ne abbiamo, oltre ad esserci sempre e comunque, a scrivere ogni giorno in chat il nostro buongiorno per tenerci compagnia, ad organizzarci dal giorno dopo la seconda chiusura forzata con il proseguimento delle lezioni online e riuscire anche a portare i nostri allievi al parco una o due volte a settimana per allenarsi all’aria aperta. In attesa dei nostri tempi d’oro in cui siamo sempre stati favorevoli alle esibizioni, peraltro molto gradite dai nostri tesserati, spettacoli, nonché saggi di fine anno sportivo, nonché gare agonistiche della nostra squadra di danza sportiva FIDS CONI, nonché alle nostre bellissime esperienze teatrali essendo parte del Cast del Cialtronight con Andrea Vasumi.
Cosa vi chiedono ora i vostri tesserati?
I nostri tesserati/e hanno accettato di potersi allenare anche da casa in alternativa alla palestra visto che il periodo lo vieta, chiedono ovviamente di proseguire potendo cosi sfruttare la possibilità di allenarsi senza interruzioni e di conseguenza non perdere tutti i vantaggi e benefici fisici e mentali di cui hanno usufruito fino ad oggi insieme alla loro ASD del cuore e ai loro affezionati insegnanti. Ci siamo resi disponibili ad aiutare anche tecnologicamente le persone più in difficoltà per installare zoom ed anche la nostra App Bookyway di cui ci serviamo già da quando in palestra abbiamo l’obbligo degli ingressi contingentati. Devo dire che a parte le difficoltà iniziali ora le nostre bimbe di 6 anni possono continuare a ballare anche se dietro lo schermo, aiutate ovviamente dai loro genitori sempre collaborativi e felici di far proseguire loro un percorso di svago e divertimento ed anche quella fascia di signore che rifiutavano qualsiasi tecnologia ora possono fare le loro lezioni di Pilates e Posturale concedendosi benessere svago insieme a noi. Tutto questo grazie ad Andrea tecnico istruttore dell’Asd che è sempre disponibile ad aiutare e supportare anche tecnologicamente chi ha bisogno di chiarimenti per potersi attivare per le lezioni online.
Quali provvedimenti suggerireste al Governo?
I suggerimenti che mi sento di dare sono quelli che poi suggeriamo in tanti che operano nel nostro settore e cioè che noi prendiamo atto che ci abbiano fatto chiudere di nuovo anche se ci siamo adeguati e abbiamo investito tempo e denaro per poter garantire sicurezza a noi e a tutti i nostri tesserati. Abbiamo avuto e stiamo sopportando un danno enorme e bisogna che arrivino aiuti a sostegno delle A.S.D., S.S.D., S.A.S., S.R.L. ecc siamo diverse realtà, ma per evitare che il settore sport muoia occorre intanto porre lo stop agli affitti di qualsiasi tipo con decreto. Finchè non riapriremo stop alle spese, bollette, stop ai mutui per almeno due anni se qualcuno ne ha, blocco totale delle spese che ci permetta di sopravvivere.
Come hanno vissuto i vostri tesserati questo cambiamento di abitudini dall’utenza libera alle prenotazioni tramite app e ingressi limitati?
In un primo momento l’App è stata affrontata con un po’ di ansia soprattutto per gli utenti più adulti, intendo dire per quella fascia dai 60 anni di età, ma ad oggi dopo attente ed accurate nostre spiegazioni, anche a loro risulta essere molto comoda, ordinata e funzionale. Ciò dimostra che a tutto ci si abitua se non vi è il rifiuto di provarci.
Come é stata la ripartenza dopo la precedente chiusura forzata?
La ripartenza, dopo il lockdown tutto sommato è stata buona anche perché tutti avevamo bisogno di ripartire. Grazie al Comune di Forlì abbiamo potuto usufruire delle aree verdi ed anche a fare in modo di recuperare una parte degli allenamenti persi. Siamo comunque sempre stati presenti anche con lezioni online ed anche in una chat di gruppo con cui ci siamo fatti compagnia e siamo sempre rimasti in contatto con i nostri tesserati. A tal proposito ringrazio una buonissima parte di loro che ci hanno permesso di proseguire rinunciando al voucher sostenendo lo sport e con grandissimo affetto la loro ASD DEL CUORE, questa per noi è stata una spinta per crederci ancora e decidere di proseguire nonostante le serie difficoltà.
Cosa vi è stato richiesto con l’ultimo DPCM e poi in realtà cosa è successo?
Nel nuovo DPCM ci é stata data una settimana di tempo per adeguare i protocolli cosa che da maggio stavamo tutti applicando in quanto a me come presidente per prima preme la mia salute quella di tutti i tecnici e non ultima quella dei nostri allievi.
Ottobre di solito è sempre stato un mese di richiamo ma non questo ultimo scorso in cui ci siamo trovati ad affrontare un grande rallentamento, i numeri dei tesserati non erano più paragonabili a quelli precedenti la pandemia, anche a causa del clima di terrore che si è instaurato in Italia.
Oltre tutto chi si è tesserato lo ha fatto con incertezze e per brevi periodi, sempre col dubbio di riuscire a proseguire o dover smettere di nuovo perché la palestra poteva nuovamente chiudere.
Da Settembre 2020 c’è stato nessun contagio nella vostra Associazione Sportiva?
Da Maggio nessuna palestra di Forlì ha avuto un solo focolaio proprio perché abbiamo adottato misure straordinarie per tutelare noi e i nostri utenti.
Siamo stati anche in regione per tentare di chiedere aiuti concreti che sostengano il mondo dello sport ma ad oggi purtroppo per noi nulla.
Come vivete questa ulteriore chiusura?
Male…. molto male purtroppo, aldilà dei danni rilevanti per tutto il settore sportivo e per chi come noi promuove da tanti anni salute e benessere, lo sport è salute per i nostri muscoli, ottimizza il metabolismo, aumenta la capacità respiratoria, migliora la capacità del cuore, combatte obesità, diabete, ipertensione, e tutte le patologie legate al sistema cardiocircolatorio tra cui l’infarto. Lo sport è educativo per i nostri giovani che spenderanno la loro vita fra Tv, smartphone, cibo spazzatura e solitudine.
ABBIAMO BISOGNO DI ESSERE APPOGGIATI NON PENALIZZATI ULTERIORMENTE. Vorremmo… e parlo per noi e per tutti i colleghi delle varie realtà sportive, un discorso ricco di proposte fattibili e di rassicurazioni, progetti e aiuti VERI E CONCRETI, REGOLE PRECISE E CHIARE SULLA GESTIONE DEI CENTRI FITNESS PISCINE E SCUOLE DI DANZA, protocolli attuabili che non portino alla chiusura di 150000 club, ASD ecc..causando oltre ai danni alla salute, anche la perdita di punti di riferimento per milioni di persone. MANTENIAMO VIVO LO SPORT PERCHÉ LO SPORT È VITA E BENESSERE PSICO FISICO PER L’INTERA POPOLAZIONE.
Contatti:
Via Pelacano 12 – FORLÌ –
www.dancestudioforli.it

– Facebook e Instagram: newdancestudioforli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *